Castel Guelfo

Red carpet degli Oscar: quale colore scegliere?

rosso
RED CARPET ABITI ROSSI
Iniziamo con una sorpresa: un signore in rosso. David Oyelowo secondo molti magazine era l’uomo meglio vestito della serata. Pizzo rosso per l’interprete del thriller ad alto tasso di tradimento “L’amore bugiardo”: lei è Rosamund Pike. Infine, tra le 50 sfumature di grigio tra le quali poteva scegliere Dakota Johnson, ha optato invece per una sfumatura di rosso.

black-carpet
RED CARPET ABITI NERI
Sarà anche vero che un vestito nero è la scelta più facile per un grande evento. Ma non tutte le scelte sono da applaudire. Ecco una selezione dalla notte degli Oscar di ottimi outfit in total (o quasi) black. Da sinistra, Margot Robbie in versione raffinata dama noir. Cate Blanchett minimale, con giusto una concessione ai turchesi che porta al collo. Sienna Miller in un vestito che sembra un elegante pacchettino regalo.

  • Share/Bookmark

Come farsi la coda di cavallo: ponytail

coda-cavalloPonytail è il nome fashion della più classica delle acconciature: la coda di cavallo. Per anni la abbiamo fatta solo per andare in palestra o a fare sport. Oggi torna chic e in moltissime versioni diverse. La porta bassa Beyonce, con una ciocca che le gira intorno: può così lasciare scoperti un paio di orecchini da mille e una notte. La porta altissima e con i capelli rigonfi sulla nuca Reese Witherspoon, così si usava negli anni Sessanta. La più romantica è la coda di cavallo morbida, da lasciar cadere su una spalla con capello mosso. La più originale è invece quella di Katy Perry: extension blu elettrico.

Vi piacciono i fermagli? Scegliete bande metalliche oro oppure diademi preziosi per la sera. Fiorellini e  fiocchi per il giorno.

Non amate i fermagli? Provate a fare un nodo a due ciocche di capelli per chiudere la coda in perfetto stile ponytail knot. Qui vedete uno dei tanti sistemi per realizzarla.

  • Share/Bookmark

Come si indossa il cappotto extra-lungo?

cappotto-lungo
Arriva là dove solo gli abiti da sera avevano osato: fino alle caviglie. Il cappotto che ha fatto (e ancora fa) tendenza quest’anno è lunghissimo. Un classico dei primi anni nel Novecento è quello a tubo monopetto con collo in pelliccia e abbottonato in alto. Nuovissimo è invece quello soffice che cade a cascata, un po’ come un plaid portato sulle spalle, ammantandoci da capo a piedi. Altre volte è sartorialmente strutturato e si stringe sul fondo come un ovale.

Ma con cosa portarlo?
Per contrasto, gonne cortissime, minidress o addirittura shorts invernali in lana. E per allungare la figura chiede dei bei tacchi o delle zeppe, che spunteranno giusto dall’orlo del cappotto.

  • Share/Bookmark

Come di indossa la pelliccia ecologica

pelliccia-ecologica

Quante ne abbiamo viste in questa stagione! Di corte o lunghissime, in finta pelliccia o a tinte forti e divertenti come peluche. Ce ne sono a pelo lungo o rasate, con inserti in lana o in pelle, con zip stile bomber oppure con grandi bottoni decorativi simili a quelle che usavano le nostre nonne.

Ma con cosa abbinare la pelliccia ecologica?
Io consiglio di scegliere capi maschili, per non sembrare troppo “signore”. A partire dalle scarpe basse, stringate stile Oxford oppure anfibi. Aggiungerei dei semplici pantaloni neri, nella foggia e taglio che preferite. E poi un bel cappello, che faccia subito capire che con la moda ci piace giocare: non ci prendiamo troppo sul serio. Perché la pelliccia è davvero bella solo quando è usata come per scherzo.

  • Share/Bookmark

Moda effetto consumato e jeans strappati

used

Tornano i jeans strappati degli anni Ottanta. E si portano dietro il gusto per l’effetto consumato. Stivali in pelle fiammati che sembrano passati per mille avventure, t-shirt bucherellate, maglioni sfilacciati o rattoppati. Si sfrangiano i top, gli orli delle gonne e addirittura gli abiti. I colori sbiadiscono in macchie studiate ad arte. Come ad arte sono lavorati gli strappi nei pantaloni. Ricordate quando da ragazzine li facevamo a casa con forbici e spilla per tirare i fili del tessuto? Io sì. Ma oggi li preferisco pronti all’uso.

  • Share/Bookmark

Abbinare la gonna alle scarpe

gonna-scarpe-abbinare

Eccovi un tutorial, che non va certo preso alla lettera. Nel vestire siete libere di usare fantasia e istinto. Ma questa è sicuramente una base per sapere come valorizzare le gambe quando avete una gonna.

1) LA PENCIL SKIRT si indossa rigorosamente con il racco alto. Tagliando la gamba sotto il ginocchio (in modo molto chic, ma è pur sempre un taglio), richiede che ci si slanci poi su un paio di stiletto.

2) LA GONNA AL GINOCCHIO sta bene con tutto. Davvero. Dalla calzatura flat al plateau, scegliete voi.

3) LA MINIGONNA nasce per essere indossata con alti stivali cuissardes nella Swingin’ London. E ancora oggi la si può portare così. L’alternativa sono le sneakers, anche perché si presume che siate giovani se scegliete una gonna così difficile da portare.

4) LA GONNA LUNGA io la consiglio alle amiche bassine, perché sotto di essa posso nascondere liberamente trampoli di 14 centimetri come questi nella foto. Nessuno sospetterà ci sia il trucco sotto l’orlo.

  • Share/Bookmark

Tutto quello che c’è da dire sulle scarpe

scarpe-citazioniDai a una ragazza le scarpe giuste e lei conquisterà il mondo.
(Marilyn Monroe)
***
La scarpa non è solo un accessorio, ma è parte del linguaggio del corpo
(Christian Louboutin)
***
Le donne hanno bisogno di cibo, acqua e complimenti. E di un paio di scarpe di tanto in tanto.
(Chris Rock)
***
Non c’è niente che un caffè e un paio di scarpe nuove non possano sistemare.
(Marissa Winokur)
***
Cenerentola è la prova che un paio di scarpe possono cambiarti la vita.
(Anonimo)

  • Share/Bookmark

Arredare casa: l’effetto quadreria

quadreriaVecchie fotografie, stampe d’arte, incisioni, disegni dei figli messi in cornice, quadri a olio ereditati in famiglia o acquistati nei mercatini dell’antiquariato. Ecco cosa raccogliere su una parete per creare l’effetto quadreria. Ma vanno rispettate alcune regole:

1) Delle quattro pareti di una stanza, dovrete sceglierne una. Meglio se corta, in modo da concentrare le cornici su questa. Le altre pareti dovranno essere leggere e vuote (di arredi, di quadri…): altrimenti il contrasto si trasformerà in caos.
2) Acquistate o raccogliete cornici tutte diverse: contemporanee, in legno dorato o grezzo, colorate, sottilissime…
3) Non allineate nessun margine. Ogni opera che appenderete dovrà essere sfalsata rispetto alle sue “vicine”. In alto e in basso, a destra e a sinistra.
4) Posizionate in basso le opere più pesanti (quadri carichi di colore, fotografie scure) e invece nella parte alta della parete quelle più leggere (disegni, quadri su sfondi bianchi).

  • Share/Bookmark

Moda Uomo: 7 cose da avere nel guardaroba

moda-uomo-2015Firenze ha appena chiuso i battenti della kermesse più importante dedicata alla moda maschile: Pitti Uomo.

Di qui possiamo individuare alcuni pezzi forti e tendenze per il guardaroba del nostro lui.

- Colori must have: bordeaux, grigio, lilla e ocra (come questo bel cappotto)
- Il cappellino in lana morbido, come un cappuccio.
- Pullover oversize e morbidi in tinte naturali (terra e pietra).
- Le sciarpe tartan, per un tocco di signorilità vecchio stile.
- Gli orologi al polso sì, ma d’ispirazione sportiva.
- Scarpe stringate in tutti i colori e in tutte le fantasie. Ma che siano comode: non vogliamo vederli costretti in rigide calzature da sposo!
- Un pezzo militare: una giacca o una tracolla in tela grezza.

  • Share/Bookmark

Golden Globes 2015: red carpet romantico

golden-2015-romantico

Sicuramente la sera è il momento della trasgressione, dell’abbaglio, dell’esagerazione, dell’osé. Ma a guardare il red carpet dei Golden Globes di quest’anno si direbbe che il romanticismo stia prendendo piede nella notte. Ecco infatti gli abiti da sera che inneggiano a sogni, antiche poesie e dipinti bucolici.

Anna Kendrick avanza sul tappeto rosso in una nuvola cipria. Questo abito è degno di una figura incantevole e regale come la principessa Grace Kelly. Capelli raccolti stretti e un trucco discreto.

Keira Knightley
: farfalle e piume si posano sul vestito con balze dal taglio antico e insolito. Ricorda un po’ il personaggio di un romanzo di Jane Austen e un po’ la fatina dei boschi. Una grande farfalla anche al polso, non dovesse sembrare già abbastanza paesaggistico il resto dell’outfit.

Amanda Peet è incantevole in questo vestito bianco da colazione nel parco. Un abito shakespeariano: a teatro potrebbe essere una splendida Ofelia impazzita per amore.

  • Share/Bookmark

Golden Globes 2015: red carpet drappeggiato

golden-globes-drappeggiEvidentemente un drappeggio non se lo è negata proprio nessuna. Basta scorrere le immagini del recente tappeto rosso ai Golden Globes per trovare pence e pieghe posizionate ad arte per costruire la figura. Perché un drappo può aggiungere dove c’è poco, ma anche nascondere dove c’è troppo. Insomma: una soluzione a tutti quei difettucci fisici che siamo convinte di avere (e il più delle volte sono irrisori). Ma per sentirsi belle, nno ci sono abiti migliori di quelli drappeggiati. Lo hanno scelto in molte sul red carpet del premio di cinema e tv. Eccone solo alcune:

Catherine Zeta-Jones, 45 anni, sceglie il rosso e un vestito da ballo delle debuttanti con gonna ampia liscissima, in contrasto col il corpetto che invece è tutto un drappeggio.
Amy Adams si è conquistata il premio come miglior attrice per il film di Tim Burton Big Eyes (andate a vederlo, è nelle nostre sale adesso!). A sentire il commento dei critici dei red carpet non ha vinto inceve il premio come “meglio vestita della serata”: troppo facile e forse già vista la sua scelta. Eppure il risultato di questo totale-drappeggio la rende decisamente sexy.
Katie Holmes: una bellissima coda di cavallo (immaginiamo non tutta naturale) e un abito da damigella di nozze in un colore decisamente insolito per il mondo dello spettacolo: viola. Il drappeggio che regala qualche curva, laddove forse è dimagrita un po’ troppo (non vi pare?).

  • Share/Bookmark

Fare ordine tra stoviglie e bijoux

ordine

Ditemi la verità: a quanti pezzi ammonta la vostra collezione di bicchieri spaiati? Io ho circa 5 esemplari unici, sopravvissuti a set di calici andati in frantumi negli anni. Anche questo si chiama disordine, a suo modo. Ma il disordine vero lo ho nel portagioie. Collane annodate a bracciali, orecchini incastrati in matasse di fili di collier. Ho quindi pensato di sistemare alcuni dei gioielli su una mensola in una composizione fatta di
- bicchieri spaiati
- candele
- un fiore

Ora che so bene dove si nasconde la collana verde e che ho sotto gli occhi tutti i giorni gli orecchini con la madreperla, li uso più spesso e meglio nei miei look.

  • Share/Bookmark

Dopo le vacanze si torna a scuola!

college

Festeggiamenti conclusi? Si torna operose, ciascuna al suo posto di lavoro, alla routine. Anche le studentesse rientrano nei loro college dopo un Natale passato in famiglia. E proprio da loro arriva la tendenza schoolgirl. Ecco i pezzi forti delle uniformi universitarie di istituti tradizionali come Oxford e Cambridge.

- La cartella a spalla, in tinte fluo o nei colori tradizionali della pelletteria.
- Le scarpe flat stringate da gentleman o i mocassini in vernice con la suola alta.
- Un cardigan in maglia con bottoni, ampio e comodo, come se fosse rubato dall’armadio del compagno di classe.
- Colletti bianchi: sui vestiti, sulle camicette, sui golfini.
- Tartan: la stampa più classica delle collegiali di tutto il mondo (non solo britanniche).

  • Share/Bookmark

La classifica delle 5 migliori tendenze del 2014

top

1) I capi color oro, anche di giorno. Longuette gold per l’ufficio o maglie spalmate metal per il weekend.

2) Le borse in pelliccia. Rigorosamente ecologica e spesso coloratissima.

3) I capelli color Frozen: un biondo che sfuma dall’azzurro al rosa passando per il (quasi) bianco.

4) I minuscoli anelli dorati da portare al mignolo. Sottili come fili di luce.

5) Lo sport chic: tessuti ipertecnici, ginocchiere, scarpe da trekking, visiere…

  • Share/Bookmark

Look per Capodanno: pantaloni e strass!

capodanno-2Raffinatissimi, più di qualsiasi abito da sera. E poi hanno un vantaggio: al contrario di vestiti a sirena con code e scolli e oblò da red carpet, i pantaloni li sappiamo indossare tutte.

Per Capodanno la mia amica Sara è entrata in crisi. Ha tirato fuori dall’armadio due abitini che non ha quasi mai messo e nei quali si sente a disagio, pur standole benissimo. Le ho quindi domandato perché voglia uscire a gambe scoperte per poi passare la festa a non ballare e a tirarsi l’orlo in basso (gesto di disagio per eccellenza). “A Capodanno ci vuole la gonna, no?”. No, le ho risposto.

A Capodanno ci si dovrebbe innanzitutto divertire, non travestire da quella che non sei. Ecco quindi alcuni look con top scintillanti e comodissimi pantaloni che le ho proposto.

  • Share/Bookmark

Copia il look di Victoria Cabello

cabello-victoriaPiccoletta, caviglia sottile ma fortina di coscia. Petto, poco o niente. Ecco come si descrive Victoria Cabello, giudice di X Factor e donna dotata di spirito autrocritico. Ma allora è possibile essere splendide con tutti i nostri difetti? Certo. Non la si ripete mai abbastanza spesso questa verità.

Ecco cosa scegliere la conduttrice per nascondere i difettucci ed essere elegantissima. Una lezione di fubrizia:

IL PANTALONE A VITA ALTA Gamba ampia e morbida, scende come una colonna il pantalone stile palazzo che nasconde la pancetta e quel rotolino sul fianco.
IL TOP CORTO niente pancetta in vista, essendo nascosta sotto la vita del pantalone. Ma l’illusione che crea è “ho addominali d’acciaio!”. Meglio se il top è stampato, divertente e attira l’attenzione. Per non sembrare ragazze che si prendono troppo sul serio (non stanno simpatiche a nessuno, quelle).

  • Share/Bookmark

Se il tuo gioiello preferito sono le scarpe…

gioielli-outletVolendo dirla in tutta onestà, le feste portano con sé tante gioie, ma anche un sacco di grattacapi: infilate di parenti da salutare, organizzazione delle vacanze, i regali da scegliere, calorie extra che dovremo pur smaltire  in qualche modo… Ma le feste hanno un vantaggio fashion più unico che raro: ci permettono di esagerare (e brillare) quanto vogliamo. Noi che ammiriamo i look da red carpet, ma che mai ne calcheremo uno, possiamo trovare nei party natalizi l’occasione per indossare accessori gioiello che lasciano senza fiato. Qui ho creato alcuni abbinamenti in oro, silver e bronzo. Perché non serve ingioiellarsi lobi, collo e mani come delle regine quando possiamo avere scarpe e clutch tempestate di metalli preziosi e di pietre o cristalli.

  • Share/Bookmark

Il cappotto da motociclista

outlet-cappotto-motociclistaZippatevi al caldo! Il cappotto biker è sicuramente una delle tendenze di stagione che preferiamo. Un capospalla duttile: può essere grunge o chic, a seconda di come lo si indossa. Con stivaletti (anch’essi biker) in chiave giovane e casual, oppure con tacchi altissimi e gonna, in chiave glam. Si ispira al classico chiodo in pelle, con zip trasversale, per poi allungarsi fino al ginocchio. Ha un ampio collo che spesso può anche  essere alzato fino al mento, chiudendo la cerniera che lo attraversa di sbieco.

  • Share/Bookmark

Accessori: la mini-borsa

outlet-miniborsaPiccolissime. Ci si possono mettere giusto portamonete, telefono e un rossetto. E questo solo organizzando al meglio lo spazio interno. Sono le minibag, quasi miniature da collezione delle borse che tutte amiamo. Ci sono le tracolline, i piccoli secchielli, cartelline e postine. Si usano di giorno, magari per una semplice passeggiata, o un pranzo con le amiche vicino a casa. Comunque, quando ci si può liberare dalla solita shopper gigante che contiene metà della nostra vita.  Adorabili: ti viene quasi voglia di collezionarle!

Anche l’attrice Jessica Alba, qui nella foto, ne sfoggia una piena di dettagli.

  • Share/Bookmark

Il cappotto in pelliccia ci piace eco!

outlet-pelliccia-ecologicaParola d’ordine per questo Autunno/Inverno è fake fur, ovvero la pelliccia sintetica.

Si vede a prima vista che non è autentica, e per questo ci piace ancora di più. Ricorda al limite un peluche caldo e soffice. Con questi materiali originalissimi vengono creati cappottini a uovo (cocoon, vengono detti), giacche strette da cinture o con taglio da motociclista (quelli con la zip di traverso).

E poi può essere coloratissima la ecopelliccia! Rosa e color vino (burgundy) sono di tendenza in questa stagione.

  • Share/Bookmark

Il lato B delle scarpe

outlet-tacco-scultura

Innamorate dei tacchi. Questo sentimento sicuramente accomuna la stragrande maggioranza delle donne oggi. E proprio a questo elemento delle nostre scarpe possiamo prestare attenzione. Ci sono tacchi metallici a stiletto che sembrano armi bianche. Tacchi scultura che si contorcono, piegano o che disegnano forme sempre diverse. Tacchi trasparenti, come fossero invisibili. E poi tacchi decorati ad arte, come vetrate di una cattedrale o come antichi tessuti ricamati o broccati.

Quando acquisteremo il nostro prossimo paio di scarpe, ricordiamoci di specchiarci anche da dietro.

  • Share/Bookmark

Vestire oro (anche di giorno!)

oro-giornoIlluminarsi con top di paillettes e abitini gold la sera è facile. Ma come indossare l’oro anche di giorno?

Questa sembrerebbe una delle tendenze forti di stagione: portare l’oro in ufficio, a pranzo, nei pomeriggi del weekend…

Eccovi allora alcune proposte per sfoderare i capi oro del vostro guardaroba, e rivederli alla luce del giorno.

Attenzione ai pezzi forti:

SCARPE mocassini e scarpe stringate maschili flat in versione oro. E anche le sneakers si vedono molto scintillare in giro, soprattutto tra le ventenni.

LE BORSE la borsa da giorno non può essere color oro? E chi lo ha detto? Basta che sia grande e quindi utile per tutte le faccende da sbrigare.

TOP un top oro non può mancare nelvostro guardaroba. Scegliete quello nel tono che vi dona maggiormente: oro pallido, bronzeo, rosato, oro rosso…

  • Share/Bookmark

I pantaloni in pelle: come abbinarli?

pelle-pantaloni-lookLEATHER, BUT CLASSY!

I pantaloni di pelle non richiamano più look fetish o da motociclista sexy. Sono ormai un capo classico, che va però abbinato con una certa cura per non cadere nel cheap. Eccovi allora tre proposte:

1) i leggings spalmati effetto pelle: sono l’alternativa giovane ed economica. Ideali con un maxi pullover che copra i fianchi, morbido e con motivi tradizionali del tricot. Qui delle scarpe scollate con tacco alto sono la calzatura ideale.

2) I pantaloni in pelle colorati. Non è una meraviglia il color cognac nella foto qui al centro? Ci sono anche pantaloni in pelle in altri colori: da prendere in considerazione il blu navy, il verde scuro, il grigio e il cioccolato. Completa questo look una camicia tartan da taglialegna (must have di stagione) e uno stivaletto color cuoio.

3) Il pantalone nero in pelle. Il più classico. Vi propongo di indossarlo con una blousa in seta col fiocco al collo (quanto di più pudico, un po’ da moschettiere e un po’ da severa educatrice). Infine, stivaletti Beatles a punta che allungano la gamba.

  • Share/Bookmark

Autunno con cappa e cappello

CAPPA-CAPPELLOCiascun guardaroba che si rispetti prende in considerazione le mezze stagioni. Questo non è ancora il momento del cappotto in lana. Non è nemmeno il momento del piumino. Questo è il momento ideale per cappa, mantella e poncho.

Come si indossa? Ho creato per voi due outfit, a partire da un paio di jeans scampanati e stivaletti da portare sotto l’orlo dei pantaloni.

Aggiungete una cappa, con maniche a 3/4 o senza, a campana. Che abbia un collo alto o che si chiuda cme uno scialle. Può essere a fantasia, magari dal sapore country come questa a sinistra, oppure black o dal taglio militare come quella destra.

Ora vi manca solo un cappello (che non sia da cow boy, mi raccomando!). Scegliete una fedora a tesa più o meno larga nei colori dell’autunno, o un cappellino unisex in pelle.

  • Share/Bookmark